11 Borse di studio 24mila euro per laureati in Scienze Infermieristiche e Ostetriche e Medicina

L’Azienda Ospedaliero-Universitaria «Consorziale Policlinico» di Bari ha pubblicato un avviso pubblico per il conferimento di undici borse studio nell’ambito di un Progetto Nazionale presso le diverse Aree della Rete Trasfusionale Italiana.

In particolare la selezione riguarda:

 

  • n. 1 borsa da 30.000 euro per le attività di ricerca previste presso il Centro Regionale per le Attività Trasfusionali – CRAT, Struttura Regionale di Coordinamento per la Regione Puglia e coordinatore del Progetto, e presso il Centro Nazionale Sangue
  • n. 10 borse da 24.000 euro per le attività di ricerca previste presso le Strutture Regionali di Coordinamento e presso le strutture trasfusionali di Regioni e Province Autonome.

 

 

I requisiti specifici di ammissione sono il titolo di studio – tra quelli indicati nell’articolo 6 dell’ avviso relativi alle scienze mediche, infermieristiche, biologiche o statistiche – e il possesso di un’esperienza professionale documentata nel settore trasfusionale di almeno trenta mesi, maturata negli ultimi cinque anni nell’ambito di strutture e/o organismi del sistema trasfusionale nazionale.

Le domande di partecipazione devono essere inoltrate entro il 24 dicembre 2015 con una delle seguenti modalità:

 

  • tramite posta raccomandata con ricevuta di ritorno indirizzata al Direttore Generale – Azienda Ospedaliero Universitaria Consorziale Policlinico di Bari – Area Gestione del Personale – Piazza Giulio Cesare, n. 11 – 70124 Bari;
  • con Posta Elettronica Certificata esclusivamente all’indirizzo progetti.finalizzati.policlinico.bari@pec.rupar.puglia.it.

 

 

 

Sede e modalità di svolgimento delle attività
L’assegnatario della borsa di studio destinata al Coordinamento dell’attività complessiva progettuale, dovrà svolgere l’attività di ricerca presso la sede del CRAT Regione Puglia capofila nazionale o presso altre sedi concordate con il Centro Nazionale Sangue.
Gli assegnatari delle borse di studio a supporto delle Strutture Regionali di Coordinamento e delle strutture trasfusionali di Regioni e Province autonome, dovranno svolgere l’attività di ricerca presso la sede della Struttura Regionale di Coordinamento nonché presso altre sedi dell’Area per la quale sono risultati vincitori, secondo le indicazioni dei Responsabili delle Strutture Regionali di Coordinamento.
L’assegno di studio è da ritenersi comprensivo di ogni spesa a carico del borsista per l’attività di ricerca, comprese le spese di trasferta, e non si darà luogo ad alcun rimborso successivo.
L’Azienda Ospedaliero Universitaria Consorziale Policlinico di Bari deve intendersi sollevata da qualsiasi responsabilità imputabile al borsista conseguente o connessa all’attività della borsa di studio.

Il borsista dovrà provvedere direttamente ad apposita copertura assicurativa con le caratteristiche specificate al successivo art. 12.
Di seguito sono riportate le Aree territoriali sedi delle ricerche inerenti alle n. 10 borse di studio di cui all’art. 3:
_________________________
Area 1 Liguria (Regione capofila di Area), Piemonte, Valle d’Aosta
_________________________
Area 2 Lombardia
_________________________
Area 3 Veneto (Regione capofila di Area), Friuli Venezia Giulia, Province Autonome di Trento e Bolzano
_________________________
Area 4 Toscana (Regione capofila di Area) e Emilia Romagna
_________________________
Area 5 Marche (Regione capofila di Area) e Abruzzo
_________________________
Area 6 Lazio (Regione capofila di Area) e Umbria
_________________________
Area 7 Basilicata (Regione capofila di Area), Molise, Puglia
_________________________
Area 8 Calabria (Regione capofila di Area) e Campania
_________________________
Area 9 Sicilia
_________________________
Area 10 Sardegna
_________________________

Art. 6
Requisiti specifici di ammissione
Potranno concorrere all’assegnazione delle predette borse di studio gli aspiranti in possesso di entrambi i seguenti requisiti specifici:
1) possesso di uno tra i titoli di studio universitari elencati:
Diploma di Laurea (DL) conseguito ai sensi dell’ordinamento universitario previgente al Decreto Ministeriale 3.11.1999, n. 509, in Medicina e Chirurgia ovvero
– Laurea Specialistica (LS) conseguita ai sensi del Decreto Ministeriale 3.11.1999, n. 509, nella classe 46S – Medicina e Chirurgia ovvero
– Laurea Magistrale (LM) conseguita ai sensi del Decreto Ministeriale 22.10.2004, n. 270 nella classe LM-41 – Medicina e Chirurgia ovvero
– Laurea triennale (L) conseguita ai sensi del Decreto Ministeriale 3.11.1999, n. 509 nella classe 12 – Scienze Biologiche ovvero
– Laurea triennale (L) conseguita ai sensi del Decreto Ministeriale 22.10.2004, n. 270 nella classe L-13 – Scienze Biologiche ovvero
– Laurea triennale (L) conseguita ai sensi del Decreto Ministeriale 3.11.1999, n. 509 nella classe 01 – Biotecnologie ovvero
– Laurea triennale (L) conseguita ai sensi del Decreto Ministeriale 22.10.2004, n. 270 nella classe L-2 – Biotecnologie ovvero
– Laurea triennale (L) conseguita ai sensi del Decreto Ministeriale 3.11.1999, n. 509 nella classe 24 – Scienze e tecnologie farmaceutiche ovvero
– Laurea triennale (L) conseguita ai sensi del Decreto Ministeriale 22.10.2004, n. 270 nella classe L-29 – Scienze e tecnologie farmaceutiche ovvero
Laurea triennale (L) conseguita ai sensi del Decreto Ministeriale 3.11.1999, n. 509 nella classe SNT/01 – Scienze infermieristiche e ostetriche in Infermieristica ovvero
– Laurea triennale (L) conseguita ai sensi del Decreto Ministeriale 22.10.2004, n. 270 nella classe L/SNT/1 – Scienze infermieristiche e ostetriche in Infermieristica ovvero
– Laurea triennale (L) conseguita ai sensi del Decreto Ministeriale 3.11.1999, n. 509 nella classe SNT/03 – Scienze delle professioni sanitarie tecniche in Tecnico sanitario di laboratorio biomedico ovvero
– Laurea triennale (L) conseguita ai sensi del Decreto Ministeriale 22.10.2004, n. 270 nella classe L/SNT3 – Scienze delle professioni sanitarie tecniche in Tecniche di laboratorio biomedico ovvero
– Laurea triennale (L) conseguita ai sensi del Decreto Ministeriale 3.11.1999, n. 509 nella classe 37 – Scienze Statistiche ovvero
– Laurea triennale (L) conseguita ai sensi del Decreto Ministeriale 22.10.2004, n. 270 nella classe L-41 – Statistica ovvero
– Diploma di Laurea (DL) conseguito ai sensi dell’ordinamento universitario previgente al Decreto Ministeriale 3.11.1999, n. 509, in Scienze Biologiche ovvero
– Laurea Specialistica (LS) conseguita ai sensi del Decreto Ministeriale 3.11.1999, n. 509 nella classe 6/S – Biologia (equiparata ai sensi del Decreto Interministeriale 9.7.2009) ovvero
– Laurea Magistrale (LM) conseguita ai sensi del Decreto Ministeriale 22.10.2004, n. 270 nella classe LM-6 – Biologia (equiparata ai sensi del Decreto Interministeriale 9.7.2009) ovvero
– Diploma di Laurea (DL) conseguito ai sensi dell’ordinamento universitario previgente al Decreto Ministeriale 3.11.1999, n. 509, in Biotecnologie Mediche ovvero
– Laurea Specialistica (LS) conseguita ai sensi del Decreto Ministeriale 3.11.1999, n. 509 nella classe 9/S – Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (equiparata ai sensi del Decreto Interministeriale 9.7.2009) oppure nelle classi 7/S – Biotecnologie Agrarie e 8/S – Biotecnologie Industriali qualora equipollenti ai sensi dei Decreti Interministeriali del 28.6.2011, del 11.11.2011 e del 15.1.2013 alla classe 6/S ovvero
– Laurea Magistrale (LM) conseguita ai sensi del Decreto Ministeriale 22.10.2004, n. 270 nella classe LM-9 – Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (equiparata ai sensi del Decreto Interministeriale 9.7.2009) oppure nelle classi LM-7 – Biotecnologie Agrarie e LM-8 – Biotecnologie Industriali qualora equipollenti ai sensi dei Decreti Interministeriali del 28.6.2011, del 11.11.2011 e del 15.1.2013 alla classe LM-6 ovvero
– Diploma di Laurea (DL) conseguito ai sensi dell’ordinamento universitario previgente al Decreto Ministeriale 3.11.1999, n. 509, in Chimica e Tecnologia Farmaceutica ovvero
– Diploma di Laurea (DL) conseguito ai sensi dell’ordinamento universitario previgente al Decreto Ministeriale 3.11.1999, n. 509, in Farmacia ovvero in Chimica e Farmacia ovvero
– Laurea Specialistica (LS) conseguita ai sensi del Decreto Ministeriale 3.11.1999, n. 509 nella classe 14/S – Farmacia e Farmacia Industriale (equiparata ai sensi del Decreto Interministeriale 9.7.2009) ovvero
– Laurea Magistrale (LM) conseguita ai sensi del Decreto Ministeriale 22.10.2004, n. 270 nella classe LM-13 – Farmacia e Farmacia Industriale (equiparata ai sensi del Decreto Interministeriale 9.7.2009);
– Diploma di Laurea (DL) conseguito ai sensi dell’ordinamento universitario previgente al Decreto Ministeriale 3.11.1999, n. 509, in Statistica ovvero
– Laurea Specialistica (LS) conseguita ai sensi del Decreto Ministeriale 3.11.1999, n. 509 nella classe 48/S – Metodi per l’analisi valutativa dei sistemi complessi ovvero nella classe 92/S – Statistica per la ricerca sperimentale (equiparate ai sensi del Decreto Interministeriale 9.7.2009);
– Laurea Magistrale (LM) conseguita ai sensi del Decreto Ministeriale 22.10.2004, n. 270 nella classe LM-82 – Scienze Statistiche (equiparata ai sensi del Decreto Interministeriale 9.7.2009);

I candidati in possesso di titoli equipollenti ai sensi dei Decreti Interministeriali del 28.6.2011, del 11.11.2011 e del 15.1.2013 dovranno autocertificare tale equipollenza, a pena di esclusione dalla partecipazione al concorso.

 

 

 

 

Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi