Concorso Centralinisti delle emergenze per persone con licenza media

centralinista 118

Concorso per l’assunzione di 12 nuovi Centralinisti richiesta (licenza media) da assegnare alla centrale unica di soccorso del dipartimento protezione civile e vigili del fuoco

BANDO DI CORSO-CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER L’ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO DI DODICI OPERATORI SPECIALIZZATI (CAT. B – POS. B2), NEL PROFILO DI CENTRALINISTA DELLE EMERGENZE, DA ASSEGNARE ALL’UFFICIO TECNOLOGIA DELL’EMERGENZA – CENTRALE UNICA DI SOCCORSO (CUS) DEL DIPARTIMENTO PROTEZIONE CIVILE E VIGILI DEL FUOCO, NELL’AMBITO DELL’ORGANICO DELLA GIUNTA REGIONALE

2. Qualsiasi titolo di studio superiore è assorbente rispetto a quello richiesto per l’ammissione al corso-concorso.

Il candidato deve, inoltre, possedere i seguenti requisiti:

a) essere cittadino italiano o cittadino di uno degli Stati membri dell’Unione Europea; gli italiani non appartenenti alla Repubblica sono equiparati ai cittadini italiani;

b) aver raggiunto il 18° anno di età;

c) avere l’idoneità fisica alle mansioni richieste per il profilo di cui trattasi. L’Amministrazione regionale ha facoltà di sottoporre a visita medica di accertamento i vincitori del concorso e i candidati eventualmente chiamati ad assumere servizio;

d) conoscere le lingue italiana e francese;

e) non essere escluso dall’elettorato politico attivo;

f) essere in posizione regolare nei riguardi dell’obbligo di leva, per i soli cittadini italiani soggetti a tale obbligo (candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985);

g) non essere stato destituito o dispensato ovvero licenziato per motivi disciplinari dall’impiego presso una pubblica amministrazione;

h) non avere riportato condanne penali o provvedimenti di prevenzione o altre misure che escludono, secondo la normativa vigente, la costituzione di un rapporto di impiego con una pubblica amministrazione.

I requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di partecipazione (3 novembre 2016), nonché al momento della stipulazione del contratto.

TITOLI DI STUDIO CONSEGUITI ALL’ESTERO

1. I candidati, in possesso di un titolo di studio conseguito all’estero, pena la non ammissione al corso-concorso, devono dichiarare all’atto della presentazione dell’istanza di partecipazione al concorso:

a) di aver ottenuto la dichiarazione di equipollenza del titolo di studio straniero a quello italiano o di aver avviato l’iter procedurale per l’equipollenza del titolo di studio c/o l’Ufficio riconoscimento titoli di studio della Sovraintendenza agli Studi – Piazza A. Deffeyes, 1 – Aosta (per i residenti in Valle d’Aosta, per i non residenti presso i competenti uffici provinciali o regionali);

oppure

b) ai sensi dell’art. 38 del D.Lgs. 165/2001, di aver avviato l’iter procedurale di equivalenza del titolo di studio inoltrando la relativa richiesta al Dipartimento della Funzione Pubblica e al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca mediante raccomandata A/R. entro il termine di scadenza del bando, utilizzando il modulo disponibile sul sito www.funzionepubblica.gov.it/strumenti-e-controlli/modulistica nonché sul sito istituzionale della

Regione nella sezione concorsi/normativa.

2. Al fine dell’ammissione al corso-concorso è necessario consegnare all’Ufficio concorsi copia del modulo di richiesta di equipollenza o equivalenza del titolo di studio, unitamente alla ricevuta di spedizione dello stesso, entro il termine di scadenza del bando, con una delle seguenti modalità:

· consegna a mano dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 14:00;
· spedizione a mezzo raccomandata A/R;
· invio a mezzo fax (0165/273197); l’Amministrazione non è responsabile di ricezioni incomplete o illeggibili, pertanto si prega di contattare l’Ufficio concorsi al fine di verificare la completa ricezione;
· invio con Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo personale@pec.regione.vda.it tramite la propria personale casella PEC. In questo caso la Dirigente della struttura Centro unico retribuzioni e fiscale, procedimenti disciplinari, CUG e concorsi dispone l’ammissione sotto condizione del candidato.

3. La documentazione di cui sopra deve pervenire all’Ufficio concorsi, qualunque sia il mezzo scelto per l’inoltro, a pena di esclusione dal corso-concorso, entro le ore 14:00 del termine ultimo indicato al comma 2. La data di acquisizione della documentazione è stabilita e comprovata dal timbro a data apposto a cura del personale dell’Ufficio protocollo.

4. Il candidato, all’atto della stipula del contratto, deve dichiarare di aver ottenuto la dichiarazione di equipollenza/determina di equivalenza, ai sensi della vigente normativa, indicando gli elementi indispensabili per il reperimento delle informazioni; in caso contrario il candidato decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA – TERMINE E MODALITÁ

1. La domanda di ammissione, prodotta esclusivamente tramite procedura telematica, deve pervenire entro il 3 novembre 2016. La procedura informatica di presentazione delle domande verrà disattivata tassativamente alle ore 24:00 della suddetta data e, pertanto, dopo tale termine non sarà più possibile effettuare la compilazione della domanda di partecipazione.

2. La presentazione della domanda con modalità diversa da quella indicata al successivo art. 11 costituisce motivo di esclusione dal corso-concorso.

3. La procedura di presentazione della domanda potrà essere effettuata 24 ore su 24 da qualsiasi dispositivo collegato alla rete internet a decorrere dal 4 ottobre 2016, data di pubblicazione del bando di corso-concorso.

Per ulteriori informazioni consulta il banco: bando_di_corso-concorso

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi