Concorso fotografico primo premio 2000 euro Aperto a tutti iscrizione gratuita SPAZI EDUCA(T)TIVI PROGETTO COURTYARD PLAYGROUND

CONCORSO FOTOGRAFICO  primo premio 2000 euro possono partecipare tutti fotografi amatoriali e professionisti iscrizione gratuita

Tema del concorso SPAZI EDUCA(T)TIVI PROGETTO COURTYARD PLAYGROUND

Il protagonista del concorso è lo spazio esterno di gioco, in particolare quello educativo, inteso come luogo di incontro, scambio, interazione, educazione civica, formazione e crescita. L’obiettivo del concorso è quello di riportare l’attenzione su spazi ludici spesso trascurati, fornendo punti di vista diversi, idee di intervento, nuovi orizzonti e prospettive. Spunti da condividere e convogliare in un percorso di riflessione e ricerca, finalizzato ad un progetto pilota da poter applicare sul tessuto scolastico.

In particolare si vuole “giocare” sul contrasto tra spazi Educat(t)tivi e spazi Educativi, child friendly, attenti a formare le generazioni del futuro all’insegna del reciproco rispetto, della curiosità e della voglia di confronto aperto con gli altri.
La fotografia diventa mezzo espressivo propositivo, vero e proprio strumento progettuale in grado di innescare un virtuoso processo architettonico e di coinvolgimento sociale.
SPAZI EDUCAT(T)IVI Concorso fotografico 2016
Oggetto del concorso

Ogni partecipante potra’ presentare un reportage composto da un minimo di 2 ad un massimo di 10 fotografie:

–  Le foto dovranno rappresentare spazi esterni dedicati al gioco: spazi trascurati e “cattivi” e spazi che portano un’impressione positiva, “educativi”, quasi come fossero soluzioni concrete.
–  Le foto non devono necessariamente ritrarre lo stesso luogo, ma suggestionarne un contrasto. Le immagini possono essere a colori o in bianco e nero a discrezione del partecipante.

Selezione vincitori ed esposizione fotografie

Verrà premiato il lavoro che esprimerà ed approfondirà al meglio i concetti riportati nel tema del concorso con le migliori qualità fotografiche, ovvero le foto che più si riterranno coerenti con gli obiettivi del tema del concorso.
L’associazione si riserva il diritto di non esporre e/o pubblicare le foto che non risultino adeguate.

Partecipazione al concorso La partecipazione è aperta a tutti.
La partecipazione è gratuita.

Per iscriversi è necessario:
1. Compilare il modulo dal sito www.asf-piemonte.org o dalla pagina facebook Architettura Senza

Frontiere Piemonte Onlus in ogni sua parte.
2. Inviare all’indirizzo eventi@asf-piemonte.org:

2.1.  Il reportage in formato .jpeg, massimo 2000 pixel di lunghezza, 72dpi: il nome del file deve avere indicati nome, cognome e numero di sequenza (NOME_COGNOME_001.JPEG). Non saranno ammessi fotomontaggi, doppie esposizioni, solarizzazioni, filtri o manipolazioni digitali, salvo lievi correzioni cromatiche, contrasto o esposizione, pena l’esclusione dal concorso. La giuria si riserva il diritto di chiedere i file in formato RAW.
2.2.  Un testo di descrizione del reportage, con riportato il titolo del lavoro di MASSIMO 500 battute (NOME_COGNOME_TITOLO.PDF).
Nota Bene: Per coloro che alla data di chiusura del bando non avranno compiuto il diciottesimo anno d’età sarà necessaria un’autorizzazione e una dichiarazione di responsabilità da parte dei genitori.

Data di consegna delle fotografie: entro il 30 giugno alle ore 18.00

Data di pubblicazione dei risultati: entro il 31 luglio 2016.

I nomi dei vincitori del concorso saranno pubblicati on-line.

Le immagini finaliste verranno esposte contemporaneamente nei locali della scuola Albert Sabin di Torino e presso il comune di Robilante (CN).

Il protagonista del concorso è lo spazio esterno di gioco, in particolare quello educativo, inteso come luogo di incontro, scambio, interazione, educazione civica, formazione e crescita. L’obiettivo del concorso è quello di riportare l’attenzione su spazi ludici spesso trascurati, fornendo punti di vista diversi, idee di intervento, nuovi orizzonti e prospettive. Spunti da condividere e convogliare in un percorso di riflessione e ricerca, finalizzato ad un progetto pilota da poter applicare sul tessuto scolastico.

In particolare si vuole “giocare” sul contrasto tra spazi Educat(t)tivi e spazi Educativi, child friendly, attenti a formare le generazioni del futuro all’insegna del reciproco rispetto, della curiosità e della  voglia di confronto aperto con gli altri.

INFORMAZIONI E BANDO

sito web www.asf-piemonte.org

 BANDO

Vai alla barra degli strumenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi