Concorso per esami e titoli, per il reclutamento di 1.050 allievi carabinieri

Sono indetti i seguenti concorsi pubblici, per esami e titoli, per il reclutamento di:  a) 735 allievi carabinieri in ferma quadriennale, riservato, ai sensi dell’art. 2199, comma 7-bis, del decreto legislativo 15 marzo 2010,

n. 66, ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) ovvero in rafferma annuale, in servizio;
b) 315 allievi carabinieri in ferma quadriennale, riservato, ai sensi dell’art. 2199, comma 7-bis, del decreto legislativo 15 marzo
2010, n. 66, ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) in congedo ed ai volontari in ferma prefissata quadriennale (VFP4) in servizio o collocati in congedo a conclusione della prescritta ferma.
2. Il numero dei posti di cui al comma 1 potra’ essere incrementato qualora dovessero essere rese disponibili, anche con
diversi provvedimenti normativi, ulteriori risorse finanziarie.
3. Ai sensi dell’art. 642 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, resta impregiudicata per il Comando generale dell’Arma dei
carabinieri la facolta’ di revocare o annullare il bando di concorso,di sospendere o rinviare le prove concorsuali, di modificare il
numero dei posti, di sospendere l’ammissione dei vincitori alla frequenza del corso, in ragione di esigenze attualmente non
valutabili ne’ prevedibili, nonche’ in applicazione di disposizioni di contenimento della spesa pubblica che impedissero o limitassero le assunzioni di personale per l’anno 2016.
4. In entrambi i casi di cui ai commi 2 e 3 il Comando generale dell’Arma dei carabinieri provvedera’ a darne formale comunicazione mediante avviso pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – 4ª Serie Speciale.

 

 

Al concorso di cui all’art. 1, comma 1, lettera a) possono partecipare i cittadini italiani che siano volontari in ferma
prefissata di un anno (VFP1) in servizio da almeno 10 mesi ovvero in rafferma annuale, che:
– non abbiano presentato nell’anno 2016 domanda di partecipazione ad altri concorsi indetti per le carriere iniziali
delle altre Forze di polizia ad ordinamento civile e militare;
– non abbiano superato il ventottesimo anno di eta’ alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda
indicato nell’art. 3, cioe’ siano nati dopo il 22 febbraio 1988 compreso. Non si applicano gli aumenti dei limiti di eta’ previsti
per l’ammissione ai concorsi per i pubblici impieghi;
– siano in possesso degli ulteriori requisiti di cui successivi commi 3 e 4.
2. Al concorso di cui all’art. 1, comma 1, lettera b) possono partecipare i cittadini italiani che siano:
– volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) collocati in congedo a conclusione della prescritta ferma;
– volontari in ferma prefissata quadriennale (VFP4) in servizio che non abbiano presentato nell’anno 2016 domanda di partecipazione ad altri concorsi indetti per le carriere iniziali delle altre Forze di polizia ad ordinamento civile e militare;
– volontari in ferma prefissata quadriennale (VFP4) collocati in congedo a conclusione della prescritta ferma,
che:
– non abbiano superato il ventottesimo anno di eta’ alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda
indicato nell’art. 3, cioe’ siano nati dopo il 22 febbraio 1988 compreso. Non si applicano gli aumenti dei limiti di eta’ previsti
per l’ammissione ai concorsi per i pubblici impieghi;
– siano in possesso degli ulteriori requisiti di cui successivi commi 3 e 4.
3. Ai concorsi di cui ai commi 1 e 2 possono partecipare coloro che:
a) godano dei diritti civili e politici;
b) siano in possesso del diploma di istituto di istruzione secondaria di primo grado;
c) non siano stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego in una pubblica amministrazione, licenziati dal lavoro
alle dipendenze di pubbliche amministrazioni a seguito di procedimento disciplinare, ovvero prosciolti, d’autorita’ o
d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze armate o di polizia, a esclusione dei proscioglimenti per inidoneita’
psicofisica;
d) abbiano tenuto condotta incensurabile e non siano stati condannati per delitti non colposi, anche con sentenza di
applicazione di pena su richiesta, a pena condizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, ovvero non siano in atto imputati in procedimenti penali per delitti non colposi;
e) non siano stati sottoposti a misure di prevenzione.
4. L’ammissione al corso e’ inoltre subordinata:
– al possesso della idoneita’ psicofisica ed attitudinale da accertarsi con le modalita’ di cui agli articoli 10 e 11;
– al non aver tenuto comportamenti nei confronti delle istituzioni democratiche che non diano sicuro affidamento di
scrupolosa fedelta’ alla Costituzione repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato;
– al non trovarsi in situazioni comunque non compatibili con l’acquisizione o la conservazione dello status di carabiniere.
5. I requisiti di partecipazione, ai sensi dell’art. 4 del decreto del Ministro della difesa 28 luglio 2005, devono essere
posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda indicato nell’art. 3 e mantenuti, fatta
eccezione per l’eta’, fino all’immissione nella ferma quadriennale del ruolo appuntati e carabinieri.
6. Il Direttore del Centro nazionale di selezione e reclutamento del Comando generale dell’Arma dei Carabinieri puo’ disporre, in ogni momento e anche a seguito di verifiche successive, con provvedimento motivato, l’esclusione del candidato dal concorso o dalla frequenza del corso per difetto dei requisiti prescritti.

Vai alla barra degli strumenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi