Concorso Polizia 559 allievi agenti della Polizia di Stato 2016

E’ indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, per il reclutamento di 559 allievi agenti della Polizia di Stato i 559 candidati saranno nominati allievi agenti della Polizia di Stato ed ammessi direttamente alla frequenza del prescritto corso

riservato ai sensi dell’art. 2199, comma 4, lettera a), del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, ai volontari in ferma prefissata di un anno o quadriennale ovvero in rafferma annuale i quali, se in servizio, abbiano svolto alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda almeno sei mesi in tale stato o, se collocati in congedo, abbiano concluso tale ferma di un anno: i 559 candidati saranno nominati allievi agenti della Polizia di Stato ed ammessi direttamente alla frequenza del prescritto corso di formazione, fermo restando il completamento della ferma prefissata di un anno.
2. Dei suddetti 559 posti, subordinatamente al possesso degli altri requisiti prescritti, uno e’ riservato ai concorrenti in
possesso dell’attestato di bilinguismo (lingua italiana e tedesca) riferito ad un livello non inferiore al diploma di istituto di
istruzione secondaria di primo grado di cui all’art. 4 del decreto del Presidente della Repubblica 26 luglio 1976, n. 752, e successive modificazioni, a prescindere dallo status di volontario in ferma prefissata di cui al comma 1, ai sensi del decreto legislativo 21 gennaio 2011, n. 11, citato nelle premesse.
3. Dei suddetti 559 posti, subordinatamente al possesso degli altri requisiti prescritti, 28 sono riservati, ai sensi dell’art. 8
della legge 20 novembre 1987, n. 472, ai candidati diplomati presso il Centro studi di Fermo.
4. L’attestato di bilinguismo, previsto dal precedente punto 2, dovra’ pervenire, entro venti giorni dalla data di scadenza di
presentazione delle domande di partecipazione, pena il suo mancato riconoscimento, al Dipartimento della pubblica sicurezza – Direzione centrale per le risorse umane – Ufficio attivita’ concorsuali, via del Castro Pretorio n. 5 – 00185 Roma.
5. I posti riservati, di cui ai punti 2 e 3, non coperti per mancanza di vincitori, sono conferiti, secondo l’ordine di graduatoria, ai candidati che abbiano superato le prove concorsuali.
6. Qualora il numero delle domande di partecipazione al concorso sia:
superiore al quintuplo dei posti messi a concorso, i posti eventualmente non coperti sono portati in aumento a quelli riservati
per il concorso successivo;  inferiore al quintuplo dei posti messi a concorso, per i posti eventualmente non coperti possono essere banditi concorsi ai quali partecipano i cittadini in possesso dei prescritti requisiti.
7. Il Capo della Polizia – Direttore generale della pubblica sicurezza, in relazione all’applicazione di disposizioni in materia
di contenimento della spesa pubblica, si riserva la facolta’ di revocare o annullare il presente bando, nonche’ di differire o di
contingentare l’ammissione dei vincitori alla frequenza del prescritto corso di formazione. Di quanto sopra si provvedera’ a dare
comunicazione con avviso pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4ª serie speciale «Concorsi ed esami».

Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi