Concorso Pubblico per 34 Diplomati assunzioni a tempo indeterminato

Concorso Pubblico Regione per l’assunzione di 34 diplomati, da inserire a tempo indeterminato nei diversi settori professionali dell’Ente, Istruttore Amministrativo, Istruttore Contabile, Istruttore Informatico, e Istruttore Tecnico.

I candidati devono possedere i seguenti titoli, per i diversi profili:

Istruttore Amministrativo: diploma di scuola secondaria superiore
Istruttore Contabile: diploma di scuola secondaria superiore
Istruttore per l’Informatica: diploma di scuola secondaria superiore di Perito in Informatica o indirizzo Informatico o diploma di maturità scientifica
Istruttore Tecnico: diploma di scuola secondaria superiore di Geometra o diploma di scuola secondaria superiore di Perito Agrario o diploma di scuola secondaria superiore a indirizzo Tecnologico o diploma di maturità scientifica.
SELEZIONE PUBBLICA PER TITOLI E PROVA ORALE PER L’ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO DI N. 34 UNITA’ DI CATEGORIA C, IN VARI PROFILI PROFESSIONALI, CON RISERVA DEL 50% DEI POSTI AI SENSI DELL’ART. 3, COMMA 2, DELLA LEGGE REGIONALE REGIONE UMBRIA N. 38/2007.

 

La Regione Umbria indice una procedura selettiva pubblica, mediante valutazione dei titoli e prova orale, per l’assunzione a tempo indeterminato e a tempo pieno, di n. 34 unità di categoria C, posizione economica C1 del CCNL del comparto Regioni e Autonomie locali, nei profili professionali di seguito elencati e con riserva del 50% dei posti previsti per ciascun profilo, ai sensi dell’art. 3, comma 2, della Legge regionale della Regione Umbria, 24 dicembre 2007, n. 38, come specificato al comma 2:

Requisiti per l’ammissione 

1. Alla procedura selettiva in oggetto sono ammessi coloro che, alla data di scadenza del presente bando, sono in possesso dei seguenti requisiti:

a) titolo di studio: uno tra quelli indicati, per ciascun profilo professionale, nell’Allegato A;

b) essere cittadino italiano o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o loro familiare non avente la cittadinanza di uno Stato membro purché titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente oppure essere cittadino di Paesi terzi purché titolare del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o titolare dello stato di rifugiato o dello status di protezione sussidiaria. I cittadini stranieri devono avere conoscenza della lingua italiana; tale requisito viene accertato dalla Commissione di cui all’art. 8;

c) godere dei diritti civili e politici. I cittadini stranieri devono godere dei diritti civili e politici nello Stato di appartenenza, fatte salve le eccezioni per i titolari dello status di rifugiato o dello status di protezione sussidiaria;

d) non aver riportato condanne penali passate in giudicato che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni, di poter costituire rapporti contrattuali con una pubblica amministrazione. In caso di condanne penali o di procedimenti penali pendenti, salvo i casi stabiliti dalla legge per le tipologie di reato che escludono l’accesso all’impiego presso una pubblica amministrazione, la Regione si riserva di valutare l’ammissibilità;

e) non essere incorso nella destituzione, dispensa, decadenza o licenziamento nel corso di impieghi presso una Pubblica Amministrazione;

f) non essere collocato in quiescenza.

2. Per la valutazione dei titoli di studio conseguiti nell’ambito dell’Unione Europea si tiene conto di quanto previsto dall’art. 38 del decreto legislativo 30 marzo 2001 n. 165. I candidati in possesso di tali titoli, per i quali non sia intervenuto il riconoscimento di equivalenza, sono ammessi con riserva, nelle more della procedura di riconoscimento, da richiedere a cura del candidato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Funzione Pubblica. La dichiarazione di equivalenza del titolo dovrà essere posseduta entro il termine che sarà comunicato al candidato dall’Amministrazione regionale.

3. I titoli di studio conseguiti al di fuori dell’Unione Europea devono avere ottenuto, entro la data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di partecipazione, la necessaria equipollenza a quelli italiani rilasciata dal Ministero Istruzione, Università e Ricerca.

4. Sono esclusi dalla procedura i candidati che non dichiarino o non risultino in possesso dei requisiti di cui al comma 1 oppure la cui domanda di partecipazione sia presentata con modalità diverse o oltre il termine di cui all’art. 3.

5. I soggetti in possesso dei requisiti previsti dall’art. 3, comma 2, della LR n. 38/2007, devono dichiarare espressamente nella domanda di partecipazione, ai sensi del DPR n. 445/2000, i periodi lavorativi utili ai fini dell’’applicazione della riserva del 50% dei posti prevista dall’art.1, commi 2, 3, 4 e 5 del presente bando, con indicazione esatta della tipologia contrattuale (contratto a tempo determinato e/o collaborazione coordinata e continuativa), della categoria giuridica di inquadramento (per i contratti a tempo determinato), della durata dei periodi lavorativi e dell’ente/società con il quale è stato stipulato il contratto di lavoro.

Presentazione della domanda di partecipazione 

1. La domanda di partecipazione, deve essere prodotta ESCLUSIVAMENTE TRAMITE PROCEDURA TELEMATICA. Dalla data di pubblicazione del presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – 4^ Serie Speciale Concorsi ed Esami è possibile effettuare la registrazione alla procedura telematica. Dalla data del 12 gennaio 2017 è possibile anche la compilazione e invio della domanda di partecipazione che deve essere inviata entro il termine perentorio delle ore 23:59 del giorno 11 febbraio 2017. Non sono considerate ammissibili le domande presentate anteriormente alla data del 12 gennaio 2017. La procedura informatica di presentazione delle domande verrà disattivata tassativamente alle ore 24:00 del giorno 11 febbraio 2017 e, pertanto, dopo tale termine non sarà più possibile effettuare la compilazione della domanda di partecipazione.

2. La mancata presentazione della domanda nei predetti termini o la presentazione della domanda con modalità diversa da quella indicata all’art. 4 costituisce motivo di esclusione.

3. La procedura di presentazione della domanda potrà essere effettuata 24 ore su 24 da qualsiasi dispositivo collegato alla rete internet.

4. La Regione Umbria non si assume responsabilità per il mancato recapito e/o dispersione di comunicazioni dipendente da eventuali disguidi telematici o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.

Registrazione e compilazione on-line della domanda di partecipazione

1. Per procedere alla compilazione della domanda, il candidato deve registrarsi nella procedura telematica. A tal fine occorre:

a) collegarsi all’indirizzo https://regioneumbria.iscrizioneconcorsi.it/ direttamente o tramite il link indicato nel campo Servizio ON LINE della scheda dedicata al presente avviso nel sito istituzionale della Regione Umbria http://www.regione.umbria.it/la-regione/bandi;

 

Per eventuali chiarimenti ed informazioni gli interessati potranno rivolgersi ai seguenti recapiti telefonici: 075 – 504 4541 – 5162 – 6222 – 5294 – 4479.

Le richieste di assistenza tecnica per la compilazione della domanda di partecipazione e/o qualsiasi altra richiesta connessa e relativa alla presente procedura devono essere inviate tramite comunicazione e-mail esclusivamente al seguente indirizzo: concorsi@pec.regione.umbria.it. Le risposte alle richieste di assistenza saranno fornite entro i cinque giorni lavorativi successivi al ricevimento delle stesse e in orario d’ufficio, compatibilmente con le esigenze di servizio della struttura competente. Nei cinque giorni antecedenti la scadenza del presente avviso non si garantisce la risposta alle richieste di assistenza tecnica per la compilazione della domanda in tempo utile per la presentazione della domanda stessa.

Pubblicazione

Il presente bando è pubblicato nel BUR Umbria – serie Avvisi e concorsi, www.regione.umbria.it – canale Bollettino Ufficiale , nel sito internet istituzionale della Regione Umbria http://www.regione.umbria.it/la-regione/bandi e per estratto nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – 4^ Serie Speciale Concorsi ed Esami.

vai al bando

Vai alla barra degli strumenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi