selezione per la formazione di graduatorie di collaboratori ed esperti linguistici

lavoro traduzioni

Selezione pubblica per la formazione di una graduatoria da utilizzare, a norma del Regolamento di Ateneo, nelle ipotesi di assunzione di Collaboratori ed Esperti Linguistici di madrelingua

araba mediante contratto di lavoro subordinato di diritto privato a tempo determinato. Requisiti per la partecipazione alla selezione

 

 

 

Per la partecipazione alla selezione sono richiesti i seguenti requisiti:
A) Laurea o titolo universitario straniero adeguati alle funzioni da svolgere;
B) Idonea qualificazione e competenza nello svolgimento di attività didattica;
C) Madrelinguismo. Sono da considerare di madrelingua i cittadini stranieri o italiani che, per derivazione familiare o vissuto linguistico, abbiano la capacità di esprimersi con naturalezza nella lingua madre di appartenenza;
D) Capacità di esprimersi nella lingua italiana per necessità funzionali legate all’attività.

 

 

 

 

I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande.

concorso europeo

L’accertamento del possesso dei requisiti indicati ai punti A) e C) sono effettuati preventivamente dalla Commissione selezionatrice di cui al successivo art. 4. Ove accerti la mancanza o l’incongruità anche di uno solo di tali requisiti, la Commissione, senza procedere ad ulteriore esame dei titoli, esclude il candidato dalla selezione.

 

 

 

Domanda e termini di ammissione alla selezione

Coloro che intendono partecipare alla procedura selettiva devono inviare la domanda utilizzando esclusivamente l’apposita procedura resa disponibile via web all’indirizzo:

http://static.unive.it/domandeconcorso/accesso/decretod133-2016 (in italiano) http://static.unive.it/domandeconcorso-en/accesso/decretod133-2016 (in inglese)

entro il termine perentorio delle ore 12.00 CET (Central European Time) del 31 marzo 2016 La domanda dovrà essere compilata via web entro il suddetto termine perentorio.
Nota Bene: è necessario compilare la domanda completando tutti i campi obbligatori ed allegando tutti i file obbligatori. Solo a questo punto verrà generato un codice alfanumerico individuale, che verrà trasmesso al candidato all’indirizzo di posta elettronica inserito nella domanda. Entro il termine di scadenza sopra indicato, è consentito apportare eventuali modifiche alla domanda e sostituire i file allegati, esclusivamente rientrando nella procedura con il codice alfanumerico di accesso.

Scaduto il termine perentorio il collegamento verrà disattivato e non sarà più possibile compilare la domanda né modificarla.
Non sono ammesse altre forme di produzione o di invio della domanda di partecipazione, e relativi allegati, alla selezione.

Per eventuali informazioni sulla procedura, il candidato potrà contattare l’Ufficio ai numeri 041234 8269 -8217 -7002 dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00.

Nella domanda il candidato deve dichiarare sotto la propria personale responsabilità:

a)  il nome e il cognome (le donne coniugate indicheranno il cognome da nubile);
b)  la data e il luogo di nascita;
c)  la cittadinanza posseduta;
d)  la residenza anagrafica attuale. Il candidato proveniente da Paesi non appartenenti
all’Unione Europea, in possesso di regolare permesso di soggiorno in Italia, dovrà indicare anche il domicilio presso il quale è stato autorizzato a soggiornare in Italia e il motivo per il quale è stato autorizzato a soggiornare;

e)  la lingua madre posseduta;
f)  la laurea o il titolo universitario straniero posseduto;
g)  di essere fisicamente idoneo all’impiego;
h)  di non aver riportato condanne penali e di non essere a conoscenza di essere sottoposto a
procedimenti penali, oppure: le eventuali condanne riportate nonché gli eventuali procedimenti penali pendenti;
i) di non essere stato destituito dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento e di non essere stato dichiarato decaduto da un impiego statale, ai sensi dell’art. 127 lettera d) del D.P.R. 10/1/1957 n. 3;

j)  il possesso di eventuali titoli validi ai fini della preferenza di cui al successivo art. 5;
k)  di non avere relazioni di parentela o affinità, fino al quarto grado compreso, con il Rettore,
il Direttore Generale, un componente del Consiglio di Amministrazione o il Direttore del Centro Linguistico di Ateneo, secondo quanto previsto dall’art. 18, comma 1 lettera c, della Legge 240/2010;
l) di essere disponibile a svolgere le attività in orario diurno o in orario serale o in entrambi.

Il candidato italiano deve, altresì, dichiarare nella domanda sotto la propria responsabilità:
• il Comune nelle cui liste elettorali è iscritto, indicando, eventualmente, i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle medesime;
• l’attuale posizione nei riguardi degli obblighi militari.

Il candidato straniero deve, altresì, dichiarare nella domanda, sotto la propria responsabilità:
• di godere dei diritti civili e politici nello Stato di appartenenza o di provenienza ovvero i motivi del mancato godimento.

I candidati portatori di handicap dovranno specificare nella domanda l’ausilio necessario in relazione al proprio handicap, nonché l’eventuale necessità di tempi aggiuntivi per l’espletamento della selezione, ai sensi della legge 5 febbraio 1992, n. 104.

 

 

BANDO

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi